Seleziona una pagina

Il Glutatione (GSH) è il più importante antiossidante a livello cellulare.

Spesso però non ci viene detto che si trova in quasi tutte le cellule umane, e che studi scientifici affermano che la durata della nostra vita è proporzionale alla quantità di Glutatione che abbiamo nel corpo.

Questo ci insegna che, mantenendo negli anni un buon livello di questo tripeptide, il segreto per una vita lunga e in salute è già patrimonio delle nostre cellule.

E se fossi tu l’arma più potente per difenderti dalle malattie?

Studi clinici hanno dimostrato che il Glutatione ha proprietà antiossidanti che riducono lo stress ossidativo.

I danni ossidativi possono essere la causa sottostante di molti tipi di malattie.

Stiamo, infatti, assistendo ad un esponenziale aumento delle malattie del nuovo millennio:

  • Cancro
  • Patologie Cardiocircolatorie
  • Patologie respiratorie
  • Virus
  • Diabete
  • Aterosclerosi
  • Alzheimer
  • Morbo di Parkinson
  • Intossicazione da metalli pesanti
  • Infertilità maschile

E se tu fossi l’arma più potente per difenderti da queste malattie?

Stop alle infiammazioni con il Glutatione

Il GSH è essenziale per la produzione e le risposte delle proteine ​​chiave del sistema immunitario come l’interleuchina (IL)-2 e l’attività delle cellule killer.

Riduce le infiammazioni diffuse, quelle che da anni vengono definite un “killer silenzioso” ed è fondamentale per le funzioni del sistema immunitario, in particolare per l’immunità cellulo-mediata.

I mille benefici del Glutatione

Il GSH è necessario per molti altri processi: l’omeostasi cellulare redox, il trasporto di ossigeno, la protezione del DNA, il trasporto di aminoacidi, la protezione della vitamina B12 all’interno delle cellule e la rimozione dei metalli pesanti.

Non ultimo, il GSH fornisce ulteriori benefici antiossidanti in modo indiretto: aiuta a rigenerare altri antiossidanti come la vitamina C e la vitamina E.

Questo moltiplica i suoi effetti e assicura che il corpo disponga di livelli sufficienti per combattere i radicali liberi.

Quando il livello di Glutatione si abbassa?

La naturale produzione di questo antiossidante, può però essere soggetta a cali dovuti a fattori quali:

  • Età
  • Dieta povera di nutrienti
  • Scarso esercizio fisico
  • Fattori genetici
  • Esposizione ad agenti tossici

Insufficienti livelli di Glutatione influenzano negativamente il sistema immunitario e rendono il corpo più sensibile alle malattie.

Infezioni, movimento e tossine esauriscono il Glutatione e possono scatenare la disfunzione mitocondriale.

Questo spiega perché le persone con infezioni croniche possono sviluppare affaticamento grave e altri tipi di problemi di salute cronici.

Mantenere livelli ottimali di Glutatione può aiutare a prevenire il declino legato all’età delle funzioni cognitive e delle capacità fisiche.

Fastidi della menopausa KO

Uno dei benefici meno conosciuti del Glutatione è il sollievo dai fastidi della menopausa.

Le donne spesso vivono vampate di calore, problemi di sonno, cambiamenti dell’umore e aumento di peso durante questo periodo, a causa dei cambiamenti negli ormoni.

Il Glutatione può ridurre questi tipi di sintomi.

Prevenzione del morbo di  Alzheimer: con il Glutatione c’è speranza

La ricerca ha dimostrato che gli antiossidanti possono aiutare a neutralizzare i radicali liberi fino al punto da rallentare il progresso dell’Alzheimer.

Negli studi effettuati con i topi, l’aumento del Glutatione ha contribuito ad aumentare la memoria in quelli con la malattia.

Questo dona speranza per le applicazioni umane, ma non è ancora provato che possa avere gli stessi benefici per migliorare la memoria, può fare molto però per la prevenzione!

Aumentare il Glutatione aiuta anche contro il morbo di Parkinson

E’ stato dimostrato che farmaci che aumentano i livelli di Glutatione aiutano a prevenire il morbo di Parkinson.

Gli studi hanno scoperto che le persone nelle prime fasi della malattia hanno bassi livelli di Glutatione in una specifica parte del cervello.

Aumentarne il livello quindi è assolutamente necessario.

Glutatione e fibrosi cistica

Recenti studi hanno scoperto che il trattamento di pazienti con fibrosi cistica con Glutatione avvantaggia la funzionalità polmonare e la capacità complessiva.

Aumentare la produzione endogena di Glutatione senza controindicazioni: oggi si può

Studi scientifici hanno dimostrato che integratori di Glutatione assunti per via orale, vengono ben presto bloccati o dispersi dal sistema digestivo.

Oggi abbiamo la possibilità di aumentare la produzione endogena di Glutatione del 300% in 24 ore senza ingerire nulla, senza assumere alcuna sostanza chimica, senza controindicazioni.

Il corpo farà da sé, utilizzando una nuova tecnologia, semplice e leggera.

Niente di meglio per la nostra salute!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi