Seleziona una pagina

Per comprendere i segreti dell’Universo, bisogna pensare in termini di Energia, Vibrazioni e Frequenze.

Queste parole sono di Nikola Tesla, famoso scienziato che si è dedicato per anni allo studio delle frequenze.

Secondo i suoi studi, divenuti popolari in tutto il mondo, se riuscissimo a eliminare alcune frequenze che influiscono sul nostro corpo, potremmo abbassare il rischio di ammalarci.

Come esistono frequenze che favoriscono la malattia, esistono frequenze che stimolano guarigione e rigenerazione.

Le frequenze interagiscono con il nostro DNA

Il patrimonio genetico dell’essere umano interagisce di continuo con l’energia circostante.

Siamo noi, le nostre condizioni emotive, a influenzare il mondo di continuo.

Potremo dire che ogni essere umano porta con sé qualcosa di simile a delle “microantenne”, quelli che comunemente chiamiamo amminoacidi, che sono connessi all’espressione del nostro DNA.

Queste molecole darebbero vita a un gran numero di codici genetici, che sarebbero in grado di inviare e ricevere frequenze più elevate collegando ogni persona ad una coscienza più elevata.

Le ultime ricerche scientifiche dicono che solo venti di queste “antenne” sono funzionanti, mentre altre decine rimangono “spente”.

Questo ci fa arrivare alla conclusione che un essere umano usi solo una piccola parte del proprio potere cerebrale.

frequenze

Le nostre emozioni influenzano le frequenze benefiche

Le nostre emozioni hanno una funzione determinante sull’attivazione di queste “microantenne”.

Una situazione di paura, che fa parte di tutte le nostre emozioni a bassa frequenza, può attivare solo alcune di queste “antenne” perché produce una lunghezza d’onda lunga e lentissima.

Invece l’amore, espressione di tutte le nostre emozioni di elevata qualità spirituale, riesce ad attivare un numero elevato di “antenne” perché genera una lunghezza d’onda veloce e corta.

Facile quindi dire che le emozioni positive sono generatrici del nostro benessere.

Le frequenze sonore che ci fanno stare bene

Esistono frequenze sonore vitali, che hanno un potere straordinario e benefico sulla fisiologia umana.

Le principali sono sei:

  • 396 HZ, che aiuterebbe negli stati di ansia
  • 417 HZ, per gestire meglio i cambiamenti
  • 528 HZ, per stimolare le nostre cellule
  • 639 HZ,  per migliorare i nostri rapporti umani
  • 741 HZ, per stimolare il risveglio interiore
  • 852 HZ, per tornare all’ordine spirituale

Molti dei suoni e delle melodie derivanti da questi studi già aiutano molte persone nella meditazione, o anche solo a superare giornate pesanti.

Ma questo è solo l’inizio di un processo che vede le frequenze già essere utilizzate per alleviare, se non risolvere, diverse patologie.              

Una sorta di medicina senza effetti collaterali che migliorerà il nostro futuro.